La connessione tra obesità e diabete di tipo 2

The Connection Between Obesity and Type 2 Diabetes

L’obesità e il diabete di tipo 2 sono due problemi sanitari diffusi, con l’obesità che raggiunge proporzioni epidemiche in tutto il mondo . Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il numero di individui affetti da obesità e diabete è aumentato in modo significativo negli ultimi decenni, sollevando preoccupazioni sui rischi per la salute e sulle complicanze ad essi associati. In questo blog approfondiamo l’intricata relazione tra obesità e diabete di tipo 2, facendo luce sui fattori che contribuiscono alla loro connessione ed esplorando modi per gestire e prevenire queste condizioni.

 

Comprendere l'obesità e il diabete di tipo 2:

Obesità:

L’obesità è una condizione cronica caratterizzata da un eccessivo accumulo di grasso corporeo, solitamente derivante da uno squilibrio tra apporto e dispendio energetico. L'indice di massa corporea (BMI) è comunemente usato per classificare l'obesità, con un BMI pari o superiore a 30 considerato obeso. Sebbene la genetica, i fattori legati allo stile di vita e le influenze ambientali svolgano un ruolo significativo nello sviluppo dell’obesità, il consumo di una dieta ricca di calorie, ricca di grassi e zuccheri e il condurre uno stile di vita sedentario sono i principali fattori che contribuiscono alla sua prevalenza.

The Connection Between Obesity and Type 2 Diabetes

Fonte immagine: https://shorephyciansgroup.com/help-my-bmi-says-im-overweight/

 

Diabete di tipo 2:

Il diabete di tipo 2, invece, è un disturbo metabolico caratterizzato da alti livelli di zucchero nel sangue dovuti alla resistenza all’insulina e ad un’inadeguata produzione di insulina. L’insulina, un ormone prodotto dal pancreas, aiuta a regolare i livelli di zucchero nel sangue facilitando l’assorbimento del glucosio nelle cellule. Tuttavia, nel diabete di tipo 2, le cellule diventano resistenti all’azione dell’insulina, portando a livelli elevati di zucchero nel sangue. L’obesità è un fattore di rischio ben noto per il diabete di tipo 2, poiché il grasso corporeo in eccesso, in particolare il grasso viscerale attorno agli organi, contribuisce alla resistenza all’insulina e interrompe il metabolismo del glucosio.

 

Il legame tra obesità e diabete di tipo 2:

La relazione tra obesità e diabete di tipo 2 è complessa e sfaccettata. Sebbene non tutti gli individui obesi sviluppino il diabete, l’obesità aumenta significativamente il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. I meccanismi alla base di questa associazione coinvolgono un’infiammazione cronica di basso grado, una disfunzione del tessuto adiposo e un’alterata secrezione di adipochine (ormoni prodotti dalle cellule adipose). Inoltre, la resistenza all’insulina indotta dall’obesità e la compromissione della funzionalità pancreatica contribuiscono all’insorgenza e alla progressione del diabete di tipo 2.

Link_Between_Obesity_and_Type_2_Diabetes

https://images.app.goo.gl/obAA6JUMGgNKcurA8

 

Gestione e prevenzione del diabete di tipo 2 correlato all’obesità:

  1. Dieta sana:

Adottare una dieta equilibrata ricca di frutta, verdura, cereali integrali e proteine magre può aiutare nella gestione del peso e migliorare la sensibilità all’insulina. Limitare l’assunzione di alimenti trasformati, bevande zuccherate e snack ipercalorici può aiutare a prevenire un eccessivo aumento di peso e ridurre il rischio di diabete di tipo 2.

 

  1. Esercizio regolare:

Incorporare un’attività fisica regolare nella propria routine può favorire la perdita di peso, aumentare la sensibilità all’insulina e abbassare i livelli di zucchero nel sangue . Obiettivo per almeno 150 minuti di esercizio aerobico di intensità moderata a settimana, insieme ad esercizi di allenamento della forza per migliorare la massa muscolare e il metabolismo.

Obesity_Type_2_Diabetes_Exercise

Fonte immagine: https://health.clevelandclinic.org/what-does-moderate-exercise-mean-anyway

 

  1. Perdita di peso:

Per gli individui con obesità e prediabete, perdere anche una modesta quantità di peso ( 5-10% del peso corporeo ) può ridurre significativamente il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Una combinazione di modifiche dietetiche, aumento dell’attività fisica e cambiamenti comportamentali può facilitare la perdita di peso sostenibile e migliorare la salute metabolica.

 

  1. Monitoraggio del glucosio:

Il monitoraggio regolare dei livelli di zucchero nel sangue è essenziale per le persone a rischio o con diagnosi di diabete di tipo 2. Il SIBIONICS GS1 CGM è un prezioso alleato sia nella gestione del peso che nel controllo del diabete. L' APP SIBIONICS connessa tramite Bluetooth del SIBIONICS CGM fornisce letture del glucosio ogni 5 minuti per 14 giorni consecutivi, catturando le risposte glicemiche alle modifiche dietetiche, di esercizio fisico e comportamentali implementate per perdere peso. Il suo design impermeabile IPX8 consente anche il monitoraggio ininterrotto delle attività.

 SIBIONICS_GS1_Continuous_Glucose_Monitoring

 

Conclusione:

L’obesità e il diabete di tipo 2 rappresentano sfide sanitarie interconnesse. Tuttavia, ottenere una perdita di peso mirata attraverso modifiche dello stile di vita può ridurre con successo questo rischio. Il monitoraggio continuo del glucosio con dispositivi come SIBIONICS GS1 CGM fornisce informazioni preziose per aiutare a ottimizzare i cambiamenti dello stile di vita e monitorarne l'impatto. L’implementazione di una combinazione di dieta, esercizio fisico e adattamenti comportamentali adattati alle esigenze individuali può contribuire notevolmente alla gestione sia dell’obesità che del diabete.

 

FQA:

D: Perché il diabete di tipo 2 provoca aumento di peso?

R: Il diabete di tipo 2 può portare ad un aumento di peso a causa di vari fattori come la resistenza all'insulina, gli squilibri ormonali, l'aumento della fame e dell'appetito e gli effetti collaterali dei farmaci. La resistenza all’insulina, una caratteristica del diabete di tipo 2, può portare ad un aumento dell’accumulo di grasso nel corpo, in particolare intorno all’addome, contribuendo all’aumento di peso.

D: Qual è la causa principale del diabete di tipo 2?

R: La causa principale del diabete di tipo 2 è attribuita principalmente a una combinazione di predisposizione genetica e fattori legati allo stile di vita. La genetica può influenzare il modo in cui il corpo regola i livelli di zucchero nel sangue e risponde all’insulina. Fattori legati allo stile di vita come una dieta povera, il comportamento sedentario, l’obesità e la mancanza di attività fisica possono aumentare significativamente il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 esacerbando la resistenza all’insulina e compromettendo la produzione di insulina.

D: Cos'è la pancia diabetica?

R: La pancia diabetica, nota anche come adiposità viscerale o obesità centrale, si riferisce all'accumulo di grasso attorno all'addome nei soggetti con diabete. Questo tipo di distribuzione del grasso è comunemente associato alla resistenza all’insulina e ad un aumento del rischio di sviluppare complicanze del diabete di tipo 2, come le malattie cardiovascolari.

D: La maggior parte dei diabetici di tipo 2 è obesa?

R: A tutte le età, il rischio di diabete di tipo 2 aumenta con l’aumento del peso corporeo. La prevalenza del diabete di tipo 2 è da tre a sette volte maggiore nei soggetti affetti da obesità rispetto agli adulti di peso normale, ed è 20 volte più probabile in quelli con un indice di massa corporea (BMI) superiore a 35 kg/m2.

D: Qual è il legame metabolico tra obesità e diabete?

R: Il legame metabolico tra obesità e diabete coinvolge la resistenza all’insulina, l’infiammazione e la disregolazione di vari ormoni e vie di segnalazione. Il tessuto adiposo in eccesso, in particolare il grasso viscerale, rilascia sostanze infiammatorie e altera i livelli ormonali, contribuendo alla resistenza all'insulina e al deterioramento del metabolismo del glucosio.

D: Cosa dovrebbero mangiare le persone obese con diabete di tipo 2? 

R: L'ideale è una dieta adatta al diabete, povera di carboidrati trasformati e zuccheri aggiunti, ricca di cibi integrali ricchi di fibre come verdure, frutta, cereali integrali, proteine magre e grassi sani . Dovrebbe essere equilibrato ma moderato nelle dimensioni delle porzioni per promuovere una sana perdita di peso. L’orario regolare dei pasti aiuta anche a gestire i livelli di zucchero nel sangue.

D: Quante calorie dovrebbe mangiare un diabetico di tipo 2 al giorno?

In generale, una dieta equilibrata di 1200-1500 calorie al giorno per le donne e di 1500-1800 calorie per gli uomini è consigliata per il mantenimento del peso o per una perdita di peso lenta e sostenibile.

D: Come si avverte la fatica del diabete?

R: L'affaticamento dovuto al diabete è percepito come un senso generale di stanchezza fisica e mentale. Alcuni sintomi comuni includono mancanza di energia, motivazione o entusiasmo; aver bisogno di riposare più spesso; bassa resistenza; lentezza; irritabilità; dormire più del solito ma sentirsi ancora stanco. Può essere sia emotivamente che fisicamente drenante.


Sistema di monitoraggio continuo del glucosio (CGM) SIBIONICS GS1

Nuovo di zecca

Sistema di monitoraggio continuo del glucosio (CGM) SIBIONICS GS1

Letture del sensore altamente accurate
Glucosio continuo per 14 giorni
Monitoraggio Calibrazione gratuita
Nessuna scansione
Report AGP esportabili
IP28 impermeabile
Allarme glucosio personalizzabile
Applicazione facile da usare
Dati sul glucosio condivisibili in tempo reale

Acquista GS1